Categorie
Cucina

Cestini di patate , prosciutto e provola

Buongiorno Amiche di #Mammah24

Oggi nel nostro lunedì di #cucina Ho iniziato la collaborazione con una cuoca, dai mille colori, partenopea, vulcanica, che ha un gruppo su Facebook “la cucina di Nancy” Iscrivetevi al gruppo, che vanta di tante pietanze gustose!

Per voi ha preparato dei Cestini con patate, prosciutto e provola!

Come sempre, vi chiedo di condividere e grazie per il like 👍

Ingredienti

500 grammi di semola rimacinata

100 grammi di acqua tiepida dove aggiungete 10 grammi di lievito di birra

30 grammi di burro morbido

200 ml d’acqua temperatura ambiente

1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

10 grammi di sale

Iniziamo Per l’impasto Impastiamo la semola con l’acqua e il burro Aggiungendo pian piano il restante dell’acqua l’olio e il sale. Una volta formato l’impasto fate crescere per un paio d’ore. Nel frattempo prendete 4 patate medie cotte e pulite, le schiacciate con lo schiacciapatate. Passate le 2 ore prendete l’impasto fate dei cerchi con il fondo di un bicchiere o in coppa pasta ci aggiungiamo un cucchiaio di patate una fetta di prosciutto e una fetta di provola e chiudete il cestino facendo tante pieghe intorno

.Infornate a 170 gradi per 30 minuti sfornate e gustate!

condividi e grazie per il like!

Iscriviti al gruppo di Nancy per essere sempre aggiornata. https://www.facebook.com/groups/1174052099422521#cucina#cibo#magiare#lacucinadinancy#mamma#bambini#famiglia#mammah24

Categorie
psicologia

Con la nostra dottoressa parliamo dell’aumento del peso corporeo dopo la fine di una relazione

Ciao Amiche di #Mammah24
Oggi con la dott.ssa Carmela D’Auria parliamo di emozioni, dopo la fine di una relazione, legate al nostro peso corporeo!
Buon ascolto 👂
Grazie per il like 👍
Condividete! 😊

Categorie
Presentazione Professionisti

Irene Trapè fisioterapista ed Insegnante di Massaggio Infantile

Ciao Amiche di #Mammah24

Oggi si aggiunge al nostro blog una professionista davvero particolare, il suo lavoro si svolge con i bambini piccoli appena nati e con le loro meravigliose mamme!

Conosciamola insieme!

Mi chiamo Irene Trapè, sono Mamma di un bimbo di quasi 5 anni, fisioterapista, Insegnante di GAH (Ginnastica Addominale Hipopressiva) metodo Coufriez ed Insegnante di Massaggio Infantile A.I.M.I..

Ho sempre lavorato con gli adulti ma, dopo la nascita di mio figlio, ho sentito il bisogno di formarmi e ampliare le mie conoscenze riguardo i bambini, la famiglia e le Mamme per dare quel supporto e quelle informazioni che avrei voluto avere io in gravidanza e nel post parto.

Sono diventata Insegnante di Massaggio Infantile AIMI, con la voglia di far conoscere quanto meraviglioso e importante sia il contatto con il proprio figlio.

A.I.M.I è l’Associazione Italiana Massaggio Infantile, presente in più di 70 paesi nel mondo dove tutte le Insegnanti lavorano seguendo lo stesso modus opeandi e si aggiornano costantemente.

Il Massaggio Infantile è un valido aiuto in quelle situazioni in cui ci sentiamo inadatte, incapaci, ansiose, tristi e sole quando diventiamo Mamme.

Perché si, essere genitore è anche questo, soprattutto se è il primo figlio e ti senti giudicata, e quindi confusa ed inappropriata, sotto tutti i punti di vista.

Il Massaggio Infantile è un’opportunità che genitori e figli hanno per conoscersi più a fondo, per dedicarsi reciprocamente momenti speciali ed unici, per guardarsi profondamente negli occhi senza interferenze, per confrontarsi con altri genitori e scoprire di avere molto in comune senza sentirsi giudicati.

L’Insegnante A.I.M.I. cerca di favorire tutti questi aspetti e tanti altri. Insegna una sequenza di massaggi che porta benefici al neonato e di conseguenza anche alla mamma e al papà aumentando così le capacità genitoriali. Tutto questo attraverso un Tocco Buono, un tocco che sarà esclusivo tra genitore e figli.

Inoltre ho voluto specializzarmi nella Ginnastica Addominale Hipopressiva per il trattamento della diastasi addominale.

Una patologia poco conosciuta ma purtroppo molto frequente (soprattutto nel post parto) per la quale, frequentemente, si consiglia l’intervento chirurgico prima di tentare l’approccio riabilitativo. Ad oggi questo tipo di ginnastica, con il supporto di strumenti come la tecar terapia e la stimolazione (ove necessario) ed una riabilitazione del pavimento pelvico, può portare a dei grandi risultati.

http://www.aimionline.ithttps://www.facebook.com/MamaNeneAIMI

Categorie
fitness

Appuntamento con Trainer Donna

Buongiorno Amiche di#Mammah24

Continua il nostri appuntamento quindicinale con la nostra 🌋 vulcanica personal trainer!

💪 Allenarsi è imparare a comprendere quali siano i propri limiti e le proprie possibilità…

Fare un passo alla volta in vista del proprio obiettivo.

💥TRAINER DONNA ti aiuterà a focalizzare gli obiettivi e a diventare la migliore versione di te stessa!‼ WORKOUT TOTAL BODY ➡

Tra un giro e l’altro fai 1-2 minuti di recupero➡ Fai 4 giri completi☺️ Sorridi: ce l’hai fatta!📩 Scrivimi per informazioni sul METODO TRAINER DONNA ONLINE o sui PROGRAMMI SPECIFICI per glutei,addome e braccia!

#amichemammah24 #mammah24#amichemammah24#antoniamammah24#trainer#trainerdonna#sport

Categorie
Cucina

Torta morbida senza cottura

Buongiorno Amiche di#Mammah24
Nel nostro lunedì di #cucina oggi ho preparato un dolce morbido senza cottura!

Ingredienti

Per la base
250 gr di biscotti secchi
100 gr di burro fuso
100 gr di latte
3 cucchiaini di cacao

Per la crema al latte

3 cucchiai di farina
3 cucchiai di amido o fecola
650 gr di latte
1 cucchiaio di vaniglia liquida

Per la parte superiore
150 gr di gocce di cioccolato
4 cucchiai di latte caldo
Biscotti tritati.

Trita i biscotti aggiungi il burro il latte e il cacao.
Una volta pronto stampo a Cerniera rivestito di carta da forno e livelliamo bene.
Frigo per 1 ora.

Adesso mettiamo le polveri tutte insieme aggiungete il latte e facciamo scaldare sul fuoco 🔥 finché non si amalgama bene, in ultimo aggiungete la vaniglia.

Prendiamo lo stampo dal frigo, aggiungete il composto e ancora una volta in frigo per 2 ore.

Scaldiamo il latte e sciolgiamo le gocce di cioccolato 🍫

Guarniamo la l’arte superiore del dolce 🍰
In frigo per 1 ora.

Una volta pronto ci aggiorniamo I biscotti tritati.

Se vi è piaciuta la ricetta condividete e grazie per il like 👍.

Categorie
nutrizione

La vitamina D

Buongiorno Amiche di #Mammah24

Oggi con la dott.ssa Viviana Del Carpio
Parliamo dell’importanza fondamentale della vitamina D

Soprattutto adesso che stiamo entrando nella stagione autunnale!

Buona lettura.
Grazie per il like 👍
Condividete! 😊

La Vitamina D: non solo per la salute delle ossa”.Ultime ricerche ed evidenze scientifiche dimostrano il ruolo chiave di quest’ormone.

La maggior parte della popolazione di tutte le età, sia nei paesi in via di sviluppo sia nei paesi industrializzati, presenta livelli inadeguati di vitamina D.

Ciò può costituire l’origine di numerose patologie e non solo a carico dell’apparato muscolo-scheletrico. I segni ed i sintomi del deficit di vitamina D possono essere poco chiari e aspecifici, e pertanto questa condizione a rischio spesso non viene diagnosticata e curata.

Le vitamine, per definizione, non sono sintetizzate dal nostro organismo, ma sono sostanze naturali che devono essere assunte mediante l’alimentazione.

La vitamina D, notoriamente conosciuta come “vitamina del calcio” non è una vera vitamina, ma un ormone; la maggior parte di essa è prodotta dal nostro organismo, in rapporto all’esposizione della pelle al sole.

Oltre al suo ruolo nel mantenimento della salute delle ossa, la vitamina D è coinvolta nella differenziazione di tessuti durante lo sviluppo e nel corretto funzionamento del sistema immunitario. Evidenze scientifiche, in costante e continuo incremento, suggeriscono un ruolo benefico della vitamina D nella protezione contro le malattie autoimmuni, tra cui sclerosi multipla e diabete tipo I, così come verso alcune forme di cancro, in particolare del colon-retto e della mammella.

La vitamina D è un attivatore biologico completo, regolatore di diverse funzioni organiche. L’attivazione mediata della vitamina D3 è volutamente collegata e in sintonia con l’esposizione stagionale alla luce solare, con l’apparente obiettivo di ottimizzare e regolare all’ambiente lo sviluppo, la conservazione e la propagazione della vita. Ciò comporta la proliferazione e la maturazione di certi tessuti, l’omeostasi del calcio e il trofismo muscolare scheletrico per migliorare resistenza e movimento, e, infine, per facilitare la riproduzione. La regolazione del metabolismo del calcio è una, ma solo una componente dell’azione della vitamina D.

La vitamina D è presente soltanto in alcuni alimenti (ad esempio i pesci grassi) ed è anche aggiunta nel latte arricchito, ma la sua disponibilità biologicamente attiva è legata per lo più all’esposizione ai raggi ultravioletti (UVB) del sole. La radiazione UVB del sole nella pelle converte un precursore biochimico della vitamina D, nel calcitriolo, la forma attiva che svolge importanti effetti ormonali. La formazione di vitamina D attiva da parte della radiazione UVB può essere sei volte più efficiente in soggetti con la pelle chiara rispetto a chi ha la pelle scura.

La vitamina D svolge importanti funzioni neurobiologiche in rapporto all’ampia
distribuzione dei recettori della vitamina D in tutto il sistema nervoso. La vitamina D può influenzare la sintesi e l’espressione di alcune proteine nel cervello, di cui si conosce il diretto coinvolgimento nell’apprendimento, nella
memoria, nel controllo motorio e forse anche sul comportamento materno e sociale. Molti esperti evidenziano che il livello attualmente raccomandato di vitamina D è troppo basso e deve essere incrementato per la protezione contro rachitismo, fratture ossee e forse contro alcune forme di cancro.

Viviana Del Carpio Fitonutrizionista

Categorie
Cucina

La girella

mde

Ciao Amiche di #Mammah24
Nel nostro appuntamento con la rubrica della #cucina oggi vi propongo una ricetta che farà leccare i baffi ai vostri bambini.

La girella! 😊

4 uova 🥚
100 gr di zucchero
100 gr di farina
2 cucchiaini di lievito
2 cucchiaini di cacao
Nutella

Iniziamo
Con lo sbattitore frulliamo benissimo le uova 🥚 con lo zucchero, dopodiché ci aggiorniamo la farina ed in ultimo il lievito.

Una volta pronto dividiamo l’impasto a metà.
La prima metà la versiamo su una placca da forno rivestita da carta da forno, livelliamo bene, e cuicuamo a 180° per 8 minuti.

Nel frattempo aggiungiamo il cacao all’altra metà dell’impasto.

Una volta cotto, versiamo l’impasto al cacao.
10 minuti 180°

Una volta pronto, capovolgiamo il composto su altra carta da forno e ci aggiorniamo la nutella.

Una volta livellato, giriamo su se stesso.

Frigo per 2 ore.

Una volta passato il tempo, tagliamo e serviamo! 😊 🤗

Condivide e grazie per il like 👍

mde
mde
Categorie
ARTICOLI

L’amore per sé stesse!

Ciao Amiche di Mammah24

Cos’è l’amore per sé stessi se non l’accettazione di sé con tutte le sue sfaccettature.

La perfezione non esiste, rincorrere una figura errata, ci porta solo a farci del male!

Certo oggi nel mondo I social, non ci aiutano, non aiutano donne adulte, figuriamoci ragazze giovani, che si guardano allo specchio e non si piacciono.

Ma il mio grido grande quanto un oceano è rivolto a tutte le donne, Amatevi, siete l’unica persona con cui vivrete per sempre, perdonatevi, abbiate fiducia in voi, sentitevi sempre uniche, perché non esiste al mondo un essere meraviglioso come voi stesse!

Categorie
ARTICOLI

La festa dei nonni

Buongiorno Amiche di #Mammah24

Oggi è la festa dei nonni e ho deciso di postare questa foto, che ritraggono i miei genitori, nonni dei nostri figli, perché, perché li voglio ringraziare pubblicamente.

Perché loro, non dimenticano mai nemmeno un solo giorno di telefonare ai bambini, ogni giorno gli ricordano che amore grande vive nella loro vita, seminano nel loro cuore ❤ presenza, gioia, complicità, amore 💕 puro.

Sono sempre dalla parte dei bambini, schierati come delle imbarcazioni a riparo dalla tempesta.

I loro nomi vengono pronunciati più e più volte al giorno, dai bambini.
Sono capaci di poteri da super eroi,
Ho visto mio padre correre per le scale, per fare una gara con i bambini, mia madre seduta per terra, per coccolare i nipoti.

Abbiamo sparpagliati per casa cucini con le loro foto, perché consolano, e possono così essere abbracciati.

Ai miei tempi non c’era la festa dei nonni, ma sono felice di questa nuova iniziativa perché meritano di essere fesreggiati
Perché non solo sono generatori di vita 🌱
Ma di amore infinito per i nipoti.

Quindi auguri nonni! 💕
Grazie per tutto quello che fate nella vita 🌱 dei nostri bambini.

Categorie
Pedagogia

Identità personale e l’importanza della famiglia.

ADOLESCENZA, ALLA RICERCA DI UNA IDENTITÀ

Buongiorno amiche di Mammah24,

dopo il periodo estivo passato, eccoci nuovamente con il nostro viaggio alla scoperta di una di quelle fasi più importanti e difficili che si possano affrontare con un figlio… ne parliamo con la dottoressa Giulia Marsella Nella Tappa N°1 abbiamo parlato del SÈ, la percezione che la persona ha del proprio corpo, motivazioni, sentimenti, valori…Ora facciamo un passo in avanti e vediamo come questo influisce nella costruzione dell’identità personale e, soprattutto, il ruolo centrale della famiglia.

TAPPA N°2 – IDENTITÀ PERSONALE E L’IMPORTANZA DELLA FAMIGLIA

Dopo aver preso confidenza con la parte più intima di sé, in continua crescita ed evoluzione, il ragazzo si trova a relazionarsi anche e soprattutto con la sua esteriorità, quella visibile a tutti e che lo pone in relazione con il mondo.Le caratteristiche infantili del corpo iniziano ad assume un aspetto più adulto, portando così ad affrontare dei mutamenti piuttosto evidenti che influenzano tutta la personalità, causando sconvolgimenti nel comportamento e nella percezione di sé. La definizione della propria personalità e identità, il desiderio di autonomia, di conformismo e ribellione, sono solo alcuni dei punti d’interesse.Sentiamo spesso dire che ‘’il corpo è lo specchio dell’anima’’, il Iuogo principale in cui si vivono i conflitti ma anche lo strumento a disposizione per dimostrare ciò che si vive in profondità.Un corpo ben curato, con vestiti ricercati, può essere la conferma di un benessere o, ancora più difficile da intuire, la modalità per nascondere attraverso la ‘’bella apparenza’’ uno stato di disagio. Al contrario, un’esteriorità lasciata a se stessa, senza cura, può essere utilizzata per mandare quelle richieste sottili di aiuto.Tutto ciò non va preso come legge univoca ma come motivo di interesse a conoscere in modo approfondito l’adolescente che abbiamo davanti.Chi più dei genitori può cercare di capire questi piccoli segnali? Il ruolo fondamentale della famiglia sta proprio nel porre ascolto anche all’invisibile, a quel suono muto che ha bisogno di attenzione per essere percepito. Questo non può che avvenire attraverso una presenza, che non sia invasiva, ma che permetta di captare ciò che il ragazzo vuole comunicare.In questo caso, i genitori stessi sono chiamati a rimettere in discussione le aspettative di partenza per accogliere le reali necessità e l’atteggiamento che permette di entrare in relazione è quello dell’ascolto attivo, il saper osservare per poter comprendere perché, come affermava il filosofo greco Zenone, “La ragione per cui abbiamo due orecchie ed una sola bocca è che dobbiamo ascoltare di più, parlare di meno”.La più grande paura dell’adolescente, infatti, è quella di non essere capace di arrivare alla propria autonomia, di non essere capito e di non trovarsi più sotto l’ala protettiva dei genitori. Questi a loro volta devono essere capaci di accettare di non poter controllare totalmente il figlio che sta cercando di imparare a pensare in modo autonomo, innescando così il conflitto che potrà essere risolto solo quando questi permettono al giovane di scegliere quale strada prendere, senza condizioni, anche affrontando l’errore.Una volta usciti dal nido familiare, l’esteriorità è utilizzata per entrare in relazione con il mondo, dove incontreranno e formeranno il loro GRUPPO DEI PARI, argomento della prossima tappa.

Io ringrazio la dottoressa Giulia Marsella Per il suo contributo!

Come sempre se avete domande contattate i canali social della dottoressa oppure direttamente all’indirizzo mail del Blog! 😊Condividete e grazie per il like 👍Foto presa dal blog della mente!